Navigation mit Access Keys

Valanghe bagnate

Contenuto principale

 

Cosa?

Caratteristiche

La situazione tipica è legata all’indebolimento del manto nevoso per la presenza di acqua liquida. L’acqua s’infiltra nel manto nevoso per fusione o per pioggia.

Tipi di valanghe attese

  • Valanghe a lastroni di neve bagnata
  • Valanghe di neve a debole coesione bagnata
  • Principalmente valanghe spontanee

Dove?

Distribuzione spaziale

Quando il sole è la causa principale, la distribuzione spaziale del problema è principalmente dipendente dall’esposizione e quota. Tutte le esposizioni sono interessante nel caso in cui ci sia pioggia sul manto nevoso.

Posizione degli strati deboli nel manto nevoso

Dovunque entro il manto nevoso.

Perché?

Caratteristiche del distacco

Valanghe a lastroni di neve bagnata:

  • Indebolimento di strati deboli pre‐esistenti entro il manto nevoso o per ristagno d’acqua all’interfaccia tra gli strati
  • Con pioggia, aumenta anche il sovraccarico sugli strati deboli

Valanghe di neve a debole coesione bagnata:

  • Perdita di coesione tra i cristalli di neve

Quando?

Durata

  • Da ore a giorni
  • È possibile una rapida perdita della stabilità
  • Situazione particolarmente critica se l’acqua s’infiltra, per la prima volta, in profondità nel manto nevoso quando quest’ultimo si è riscaldato a 0°C
  • Valanghe spontanee possono essere più probabili in certe ore del giorno, in particolare nel pomeriggio (tranne che la pioggia sia il fattore dominante)

Come gestire?

Identificazione del problema sul terreno

La situazione tipica della neve bagnata è di norma facilmente individuabile. L’inizio della pioggia, la formazione di pallottole e chiocciole di neve e piccole valanghe a lastroni bagnati o valanghe di neve bagnata a debole coesione sono spesso i precursori di un ciclo di valanghe spontanee a lastroni di neve bagnata. Un elevato sprofondamento dello scarpone è un altro segnale di progressivo inumidimento del manto nevoso.

Indicazioni per l’utenza

In presenza di croste da sole, le condizioni dopo una notte fredda con cielo sereno sono di norma favorevoli al mattino per rigelo. Dopo una notte calda con cielo coperto il problema spesso esiste sin dal mattino. Normalmente la pioggia su neve fresca crea questo tipo di problema quasi immediatamente. Sono importanti una buona tempistica e pianificazione del percorso. Valutate le zone di scorrimento delle valanghe.

Esempio di incidente

Fründenhütte, Kandersteg (BE), 6 giugno 2010