Navigation mit Access Keys

Nuove cartine evidenziano le aree valanghive

Contenuto principale

 

21.12.2018  |  Rebecca Buchmüller  |  News SLF

 

Le caratteristiche del terreno come l’inclinazione del pendio e la forma sono fondamentali per la valutazione del pericolo di valanghe. Interpretare un territorio solo sulla base di una carta topografica non è facile neanche per una persona esperta. L’SLF ha quindi sviluppato delle cartine delle Alpi svizzere che mostrano dove è presente un pericolo causato dalle tipiche «valanghe dello sciatore».

 

Le valanghe di neve a lastroni si staccano prevalentemente sui pendii leggermente infossati con inclinazione compresa fra 35° e 40°. La carta tematica delle aree valanghive (CAT) mostra le potenziali zone pericolose dal punto di vista del distacco di valanghe, dei distacchi a distanza e della ramificazione. La carta di pericolo nelle aree valanghive (ATH) evidenzia il pericolo generale causato dalle valanghe.

Le cartine sono state elaborate per situazioni valanghive nelle quali si prevedono valanghe di dimensioni da piccole a grandi (dimensioni della valanga: 3), ma non valanghe di dimensioni molto grandi. Non sono state considerate le differenze di esposizione e altitudine, così come i pendii con inclinazione superiore a 50°, né le condizioni attuali, il grado di pericolo e il problema valanghivo. Da questo punto di vista, le cartine sono statiche e non tengono conto del pericolo di valanghe attualmente in corso.

 

Le nuove cartine rappresentano una buona base per l’interpretazione delle zone esposte al pericolo di valanghe e aiutano l’utente durante la pianificazione dell’escursione e la scelta dell’itinerario, facilitando il riconoscimento e la valutazione dei punti chiave.

Le cartine sono accessibili:

Maggiori informazioni sul progetto e sul contenuto delle nuove cartine

 

ULTERIORE INFORMAZIONI