Navigation mit Access Keys

Bosco di protezione

Contenuto principale

 

Il bosco di montagna protegge efficacemente ed economicamente l’uomo da valanghe e frane. Il nostro istituto si occupa di studiare quali proprietà del bosco determinano i suoi effetti protettivi e come questi potrebbero cambiare in seguito ai cambiamenti climatici.

 

Circa la metà dei boschi svizzeri protegge strade, linee ferroviarie o centri abitati sottostanti da pericoli naturali come valanghe o frane. Nel campo delle valanghe, in termini planimetrici il bosco di montagna è la protezione più importante. Nel bosco il manto nevoso è più stabile che in campo aperto perché le chiome degli alberi intercettano una parte della neve, perché le condizioni termiche ed eoliche all’interno del bosco sono più equilibrate e perché i tronchi degli alberi puntellano il manto nevoso. Più un bosco è rado, minore sarà il suo effetto protettivo contro le valanghe. Anche parametri come lunghezza e larghezza delle radure e composizione delle specie influenzano l’effetto protettivo del bosco.

Dopo che i nostri antenati hanno sfruttato intensamente per secoli i boschi di montagna, negli ultimi 150 anni questi ultimi si sono di nuovo estesi, diventando nella maggior parte dei casi più fitti. L’effetto protettivo è quindi sostanzialmente migliorato. Disastri naturali come tempeste o incendi boschivi possono però cambiare improvvisamente questa protezione. Anche i cambiamenti climatici influenzeranno la composizione delle specie e la struttura dei boschi di montagna. Uno dei nostri compiti è quello di studiare gli effetti che i disastri naturali e i cambiamenti climatici eserciteranno sulla capacità protettiva dei boschi di montagna. I risultati dei nostri studi confluiscono tra l’altro nel software RAMMS, un programma per la simulazione di pericoli naturali con il quale è possibile calcolare i movimenti delle masse e valutare gli effetti delle misure di protezione.

I boschi di montagna non offrono solo protezione, ma producono legname, danno ospitalità a numerose specie animali e vegetali e fungono da luogo di ristoro per la popolazione. Utilizzarli in modo opportuno è quindi un compito difficile per il quale è necessario considerare tutti gli interessi. In collaborazione con i nostri partner istituzionali sviluppiamo strumenti decisionali per ottimizzare l’effetto protettivo dei boschi di montagna in armonia con le altre prestazioni ambientali.

 

ULTERIORE INFORMAZIONI