Navigation mit Access Keys

Stillberg: impianto sperimentale e infrastrutture

Contenuto principale

 

Sullo Stillberg analizziamo la crescita degli alberi al limite del bosco e le interazioni tra alberi, manti nevosi e valanghe. Il sito sperimentale si trova sul pendio sinistro esposto a nord-est e fortemente strutturato dal punto di vista topografico della Val Dischma, a un'altitudine compresa tra 2000 e 2230 m s.l.m..

 

La pendenza raggiunge il 100% nella parte superiore della superficie, il 60% in quella inferiore. Il sito sperimentale si trova direttamente sopra l'attuale limite del bosco, nella zona di transizione tra i lariceti e le cembrete e gli arbusti nani delle zone alpine interne. Una superficie di 10,4 ha è stata separata e recintata come sito di sperimentazione effettivo. Nel 1975 è stata rimboscata una superficie di 5 ha. Per farlo, l'intera zona di rimboschimento è stata suddivisa in un reticolo di unità sperimentali di 3,5 x 3,5 m dove sono stati piantati in maniera sistematica cembri, larici e mughi (in totale circa 92 000 alberi). Per ciascuna unità sperimentale abbiamo a disposizione un elevato numero di dati riguardanti le condizioni del sito e il successo del rimboschimento. Due zone di rimboschimento di confronto più piccole in altre esposizioni completano l'impianto sperimentale.

 

Viabilità del sito sperimentale

Il sito sperimentale è dotato delle seguenti infrastrutture:

  • Parcheggio "Hof Dischma", in Dischmastrasse
  • Funivia Hof Dischma - Stillbergalp Capacità: 4 persone con azionamento manuale, 2 persone con azionamento automatico
  • Funivia Stillbergalp -> Mittelgrat sito sperimentale (1 persona, abbassabile)
  • Teleferica Stillbergalp - Hüttiboden
  • Piattaforma per elicotteri Hüttiboden
  • Rete viaria: accesso al sito sperimentale tramite il sentiero pedonale Jakobshorn-Teufi; rete viaria supplementare all'interno del sito sperimentale
 
 

Stazione meteorologica

La stazione meteorologica automatica dello Stillberg (2090 m) è in funzione dal 1975. Il clima dell'intero sito sperimentale e la distribuzione dei microclimi sono stati discussi a Turner (1988a, 1988b). La serie di misurazioni praticamente ininterrotta comprende i seguenti parametri:

  • Radiazione globale orizzontale e parallela al pendio, radiazione riflessa parallela al pendio (albedo).
  • Durata della luce solare (altezza di misurazione 2,0 m, inverno 4,0 m)
  • Precipitazioni (altezza di misurazione 2,0, inverno 4,0 m)
  • Umidità dell'aria (altezza di misurazione 2,0 m, inverno 4,0 m)
  • Velocità e direzione del vento (altezza di misurazione 10 m)
  • Temperatura dell'aria e profilo verticale 10, 50, 100, 200 cm (200 cm aspirata)
  • Temperatura dell'aria e di rugiada (altezza di misurazione 2,0 m, inverno 4, 0 m; dal 1987)
  • Temperature del suolo 0, -10, -50 cm, (dal 1975) -100 cm (1975-1991)
  • Altezza di neve
  • Pressione atmosferica (nel rifugio dello Stillberg, 1970 m s.l.m., dal 1980)
  • Ozono (nel rifugio dello Stillberg, 1970 m.s.l. 1989)

Nei quattro siti principali della zona sperimentale sullo Stillberg (grande avvallamento), alcune stazioni satellite sono state dotate dei seguenti sensori per ulteriori misurazioni microclimatiche:

  • Temperature del suolo - 5, -10, -30, -50 cm (1975 - 1991)
  • Temperature dell'aria o della neve +10, 30, 60, 100 cm (1980 - 1991)
  • Radiazione globale e albedo parallelo al pendio (1980 - 1983)
  • Bilancio radiativo totale (1980 - 1983)

Archiviazione dei dati:

  • 1975 - 1996: valori medi ed estremi di 5 minuti all'ora
  • dal 1997: valori di 10 minuti
 

Approvvigionamento idrico ed energetico

Presenza di una tubazione di collegamento di 8kV per la cabina di trasformazione di 8kV sulla Stillbergalp (cabina di trasformazione Hof, Dischma -> cabina di trasformazione Stillbergalp). Inoltre, ci sono a disposizione un impianto di alimentazione elettrica d'emergenza (generatore diesel 45 kVA/400V(Caterpillar) e un impianto di teleallarme. Sei cassette di distribuzione e le stazioni meteorologiche sul sito sperimentale vengono alimentate sotto terra.

Per entrambi i rifugi del campo sperimentale sono stati costruiti canali di scarico e prese d'acqua.