Navigation mit Access Keys

L’ex sede dell’istituto SLF sul Weissfluhjoch venduta alla società degli impianti di risalita

Contenuto principale

 

8.10.2019  | Birgit Ottmer | News SLF

 

Da oltre vent’anni la sede dell’SLF si trova a Davos Dorf. Di conseguenza, l’ex edificio dell’istituto sul Weissfluhjoch non viene praticamente più usato, anche se continua a generare costi elevati per la manutenzione e l’esercizio. Oggi è stato venduto alla società Davos Klosters Bergbahnen AG, che per il momento intende usarlo per scopi interni.

 

Nel 1943 l’inaugurazione della sede dell’Istituto federale per lo studio della neve e delle valanghe Davos-Weissfluhjoch (oggi: WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF) a 2662 m s.l.m fu un passo importante per la scienza della nivologia, che a quel tempo era ancora giovane. All’evento presenziò persino l’allora consigliere federale Philipp Etter. La società A.G. Drahtseilbahn Davos-Parsenn (oggi: Davos Klosters Bergbahnen AG) aveva in precedenza donato il terreno alla Confederazione affinché vi potesse costruire un edificio per il neonato SLF.

 

La fine di un’era

Fino al 1996 l’edificio sul Weissfluhjoch ha ospitato la sede principale dell’SLF. Con il passare del tempo, gli svantaggi del luogo – accessibilità difficile, spazi limitati – hanno superato i vantaggi offerti da un edificio situato in mezzo alle montagne. Ciò è dovuto anche agli sviluppi tecnici, che hanno reso progressivamente sempre più obsolete per lo studio della neve e le valanghe attività come guardare fuori dalla finestra e il raffreddamento naturale. I ricercatori si sono così trasferiti a valle, nella Flüelastrasse di Davos Dorf, dove sono rimasti fino a oggi e dove rimarranno anche in futuro.

 

Una costosa sottoutilizzazione

Dopo il trasloco, l’SLF ha continuato a usare solo pochi locali e laboratori sul Weissfluhjoch, tentando di sfruttare gli altri per i suoi seminari o di noleggiarli per svolgere dei workshop. Le complesse e costose attività di esercizio e manutenzione di un complesso vecchio più di 70 anni in alta montagna hanno maturato pian piano nell’SLF il desiderio di separarsi dall’edificio e la convinzione che il denaro necessario per la manutenzione di una struttura sottoutilizzata sarebbe stato meglio investito nei progetti di ricerca. In occasione di un bando pubblico nel 2014 non era tuttavia stato individuato nessun acquirente valido, sicuramente anche a causa delle notevoli limitazioni imposte dal piano di zona (zona non edificabile) e dai regolamenti edilizi, così come della difficile accessibilità in bassa stagione o di sera.

 

Negli ultimi mesi è poi emerso che la società Davos Klosters Bergbahnen AG sarebbe stata interessata a rilevare l’edificio. Essendo già la proprietaria dei restanti immobili sul Weissfluhjoch, con questo acquisto avrebbe così potuto ampliare la propria infrastruttura a oltre 2600 m s. l.m.

In data 8 ottobre, Michael Scheibli (consiglio dei politecnici federali) – in veste di rappresentante della Confederazione – così come Vidal Schertenleib e Klaus May – in veste di rappresentanti della società Davos Klosters Bergbahnen AG – hanno così suggellato l’acquisto presso l’ufficio del registro fondiario di Davos. Il capo dell’SLF Jürg Schweizer guarda al passato con un misto di malinconia e sollievo: «Il Weissfluhjoch è strettamente legato alla storia dell’SLF. Io stesso ho iniziato la mia carriera in questo posto di lavoro fuori dal comune. Tuttavia, visto che non riuscivamo più a utilizzare l’edificio come avremmo voluto, siamo lieti che abbia finalmente trovato un nuovo proprietario». Vidal Schertenleib, membro del consiglio di amministrazione e responsabile immobiliare della Davos Klosters Bergbahnen AG, aggiunge: «Considerando la sua posizione nel bel mezzo di un comprensorio sciistico e il fatto che i restanti beni immobiliari sul Weissfluhjoch sono già di proprietà della Davos Klosters Bergbahnen, l’acquisto è stata una mossa opportuna. Quello sul Weissfluhjoch è uno degli edifici principali della nostra infrastruttura e siamo lieti di poter disporre in futuro di ulteriori locali in questo luogo.»

Il passaggio di proprietà ha effetto immediato.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI