WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF Link zu SLF Hauptseite Link zu WSL Hauptseite
 

Bollettino valanghe sino a venerdì, 30 giugno 2017

Pericolo di valanghe in alta montagna

Edizione: 28.6., 17:00 Prossimo aggiornamento: In caso di intense nevicate Validità

Pericolo di valanghe in alta montagna
Edizione: 28.6.2017, 17:00 / Prossimo aggiornamento: In caso di intense nevicate
Pericolo di valanghe
Il pericolo di valanghe si limita prevalentemente ai settori d'alta montagna.
Giovedì, con neve fresca e vento a tratti forte al di sopra dei 3500 m circa, sul versante nordalpino dall'Oberland bernese orientale fino alle Alpi glaronesi così come sulla cresta principale delle Alpi dal Monte Rosa alla zona del Bernina si avranno condizioni critiche in molti punti. La neve fresca e quella ventata potranno facilmente subire un distacco. Si prevedono isolate valanghe spontanee. Per le escursioni in alta montagna le condizioni sono sfavorevoli. Nelle restanti regioni così come al di sotto dei 3500 m circa occorre valutare con attenzione soprattutto i nuovi accumuli di neve ventata. Già una colata può provocare la caduta su un pendio ripido.
Anche se venerdì non saranno praticamente più previste valanghe asciutte spontanee, per le escursioni in alta montagna è ancora richiesta esperienza nella valutazione del pericolo valanghe. Si prevedono colate umide che interessano la neve fresca.
Neve e meteo
Manto nevoso
Prima delle precipitazioni, sui pendii d'alta montagna esposti a nord così come nelle zone dei ghiacciai era presente una copertura nevosa continua. La neve vecchia era completamente umidificata e assestata. Le superfici del manto nevoso erano irregolari e quindi favorevoli in vista delle nevicate.
Retrospettiva sino a martedì 27.06
Nella notte fra lunedì e martedì si sono avute deboli precipitazioni. Dopo una pausa durante il giorno, verso sera le precipitazioni sono riprese a partire da sud ovest. Mercoledì, a parte alcune schiarite nelle regioni occidentali, il cielo è stato per lo più molto nuvoloso con precipitazioni a carattere di rovescio. Nelle regioni meridionali è caduta molta pioggia. Martedì il limite delle nevicate era collocato intorno ai 3300 m, mentre mercoledì è sceso sin verso i 3000 m. Al di sopra dei 3500 m circa sono cadute le seguenti quantità di neve:
  • Cresta principale delle Alpi dal monte Rosa alla zona del Bernina: dai 50 ai 70 cm
  • Versante nordalpino dall'Oberland bernese orientale alle Alpi glaronesi, restanti Grigioni: dai 30 ai 50 cm
  • Versante nordalpino occidentale, restante Vallese: dai 10 ai 30 cm
Il vento proveniente dai quadranti meridionali è stato per lo più da debole a moderato, mercoledì a tratti forte.
Previsioni sino a venerdì 30.06
Giovedì il tempo in montagna sarà molto nuvoloso con precipitazioni che cesseranno nella notte fra giovedì e venerdì. Nel corso della giornata il cielo sarà variamente nuvoloso. Nel pomeriggio le precipitazioni a carattere di rovescio riprenderanno nelle regioni orientali e meridionali. Nella notte fra mercoledì e giovedì il limite delle nevicate scenderà intorno ai 2400 m nelle regioni settentrionali, mentre in quelle meridionali si collocherà intorno ai 2800 m circa. Venerdì su entrambi i versanti alpini sarà situato circa 200 m più in basso. Da mercoledì sera e venerdì sera, al di sopra dei 3000 m circa sono previste le seguenti quantità di neve:
  • Versante nordalpino dall'Oberland bernese orientale al Liechtenstein, Grigioni, Ticino: dai 30 ai 60 cm
  • Restanti regioni: dai 10 ai 30 cm
In entrambi i giorni il vento proveniente dai quadranti occidentali sarà da moderato a forte.
Tendenza
Sabato il cielo sarà per lo più molto nuvoloso e soprattutto nelle regioni settentrionali ci saranno deboli precipitazioni. Per domenica si prevedono precipitazioni a carattere di rovescio nelle regioni settentrionali, mentre in quelle meridionali il cielo diventerà progressivamente sempre più soleggiato con vento da nord. Nelle regioni settentrionali il limite delle nevicate si collocherà intorno ai 2500 m. In alta montagna occorre continuare a fare attenzione al pericolo di valanghe asciutte. Con il rialzo termico e l'irradiazione solare, soprattutto nelle regioni meridionali saranno possibili colate umide che coinvolgeranno la neve fresca.

Qualora desideraste essere informati via SMS della pubblicazione di un bollettino straordinario delle valanghe, è sufficiente inviare un SMS con il testo "START SLF SOMMER" al numero 9234. Un SMS costa 20 centesimi.
È possibile ricevere informazioni sulla pubblicazione di un bollettino anche tramite feed RSS.